Reggio Calabria

Reggio Calabria è la città più estesa e popolosa della Calabria. Una città a cui la natura ha fatto molti doni: panorami da cartolina, preziosi frutti, clima mite quasi tutto l’anno , testimonianze artistiche e storiche di grande pregio. Famosi visitatori del passato hanno lasciato magnifiche parole a voler sottolineare la grande bellezza di questo territorio come Gabriele D’Annunzio che ha definito il Lungomare di Reggio il chilometro più bello d’Italia.

IMG_2239

Per iniziare l’esplorazione occorre ovviamente mettersi in viaggio perciò come arrivare a Reggio? L’opzione più pratica è sicuramente l’aereo prenotando un comodo volo di linea, charter o low-cost direzione Aeroporto dello Stretto. Reggio Calabria è raggiungibile anche in treno, per verificare le opzioni di viaggio consultate il sito Trenitalia. Altra alternativa resta la macchina percorrendo la Salerno-Reggio Calabria. Per chi è già in Calabria, per esempio sei in vacanza a Tropea o Pizzo, io consiglio di provare l’esperienza di raggiungere la città con il treno regionale, godrete di panorami unici: insenature magiche, uliveti, agrumeti e tutto ciò che il vostro sguardo sarà in grado di cogliere…

IMG_1210

Cosa visitare a Reggio? Sicuramente nel vostro itinerario non potrà mancare il Museo Archeologico Nazionale dove ad attendervi troverete i Bronzi di Riace e tanti altri reperti archeologici.

La città però è anche un vero e proprio museo a cielo aperto: le Terme Romane in Via Marina, il Castello Aragonese situato nell’omonima piazza Castello, le originali sculture dell’artista Rabarama sul Lungomare.

P_20180105_113350_vHDR_Auto

Ma dopo tanto camminare vi sarà venuta nel frattempo una gran fame e il delizioso profumo della cucina delle donne reggine vi ricorderà che è arrivata l’ora di pranzo e che ne dite di un bel piatto di pasta con pesce spada e pomodorini freschi?

Comunque che scegliate un primo di pesce o altre leccornie l’importante è che non vi dimentichiate del dolce: un gelato da Cesare sul Lungomare non dovete farvelo scappare e perché no magari al gusto di bergamotto!

A questo punto vi chiederete ma cos’è il bergamotto? Il bergamotto è l’oro verde di Reggio Calabria, un agrume che fruttifica solo nella provincia di Reggio (…e pensate in nessuna altre parte del mondo!!!) con cui i pasticceri reggini hanno creato dolci dal sapore unico e speciale assolutamente da provare!

Bergamotto

Ma il vero elemento identificativo di questo luogo è quella fascia di territorio che si estende tra la via Marina e il Lungomare che attraverso i secoli è stato ed è il biglietto da visita di questa città, il primo luogo che incontri quando arrivi, l’ultimo che lasci quando te ne vai; è la terrazza sul mare di Reggio Calabria.

IMG_0029

Il Lungomare prende il nome di Italo Falcomatà sindaco della città tra il 1993 e il 2001 ed è grazie al suo impegno se oggi reggini e turisti possono godere di questo posto magnifico dove ognuno è libero di fare quello che più gli piace: una semplice passeggiata, ritrovarsi con gli amici, fare attività sportiva all’aria aperta oppure semplicemente godersi i mille colori del tramonto sullo Stretto e lanciare un saluto alla bella Sicilia lì di fronte…

Lucia_Bartucca.jpg (3)

Finito il vostro giro in città ritagliatevi del tempo per arricchire il vostro itinerario con delle escursioni nella provincia reggina: una gita in Aspromonte, una visita al pittoresco borgo di Pentedattilo e alla Villa Romana di Casignana, uno dei siti archeologici più importanti della Calabria che quasi nessuno conosce, una vera e propria Pompei in terra di Calabria in ottimo stato conservativo. Gli itinerari che potrete creare partendo da Reggio sono tanti, io ne ho citati solo alcuni anche perché presto vi parleremo anche di loro…

Tuttavia quando arriverete in Calabria per la vostra vacanza, che sia inverno, che sia estate partite con tanta voglia di conoscere e esplorare luoghi nuovi e uno di questi la prossima volta siamo sicuri potrebbe essere proprio Reggio Calabria!!!

Non resta che salutarvi al prossimo post e augurarvi…buon viaggio!!!

Brancaleone

Brancaleone è una cittadina in provincia di Reggio Calabria che affaccia sul mare, in una zona denominata Costa dei Gelsomini. Oggi di gelsomini non se ne vedono quasi più ed è molto più facile vedere piantagioni di bergamotto. Brancaleone è soprattutto conosciuta come la città delle tartarughe perché le sue spiagge sono uno dei luoghi di nidificazione privilegiato delle bellissime tartarughe caretta-caretta inoltre qui sorge anche il “Centro recupero tartarughe marine” primo in Italia per numero di esemplari curati e per visitatori.

CAM00672

Molti turisti arrivano infatti a Brancaleone affascinati dalla possibilità di poter vedere da vicino la tartaruga caretta-caretta ma anche per le bellissime spiagge, la maggior parte delle quali sono libere. In estate le temperature sono decisamente africane, Brancaleone è proprio sull’estrema punta della Calabria, nei pressi di Capo Spartivento.

IMG_2133

È possibile visitare anche il paese vecchio, Brancaleone Superiore, dove potrete passeggiare tra i ruderi di questo antico borgo.

Un’altra curiosità su Brancaleone è che in questa cittadina ha vissuto per sei mesi in esilio Cesare Pavese.

Come si arriva a Brancaleone? In aereo l’aeroporto più vicino è il Tito Minniti di Reggio Calabria, da qui si raggiunge la stazione ferroviaria di Reggio e si può prendere un treno regionale per raggiungere Brancaleone. Per chi arriva in treno dalla costa tirrenica è consigliata la stazione di Reggio Calabria da cui poi fare il cambio, per chi arriva dal versante ionico si consiglia ugualmente l’utilizzo del treno regionale. In auto si percorre l’autostrada A3 Salerno-Reggio Calabria, direzione Reggio Calabria, uscita ss 106 direzione Brancaleone.

IMG_2120

Non resta che salutarvi al prossimo post e augurarvi…buon viaggio!!!

Bagnara Calabra

Bagnara un’altra meraviglia della Costa Viola che vi vogliamo raccontare…

La cittadina è famosa per la pesca del pesce spada, per i prodotti da forno e i torroncini ma è anche la terra natale della grande cantante Mia Martini a cui la città ha dedicato un bellissimo giardino proprio di fronte al lungomare.

IMG_2261

Dalla spiaggia è possibile scorgere la Torre Saracena che domina su questo spicchio di mar Tirreno incastonato tra le rocce che scendono a picco sul mare creando dei riflessi che vanno dal blu al verde smeraldo. La zona del lungomare è comunque la parte moderna della città, per vedere qualcosa di più caratteristico bisogna addentrarsi per le ripide viuzze contornate da casette attaccate l’una con l’altra. Nella parte alta della città è possibile visitare il Castello Emmarita e la Chiesa del Carmine.

IMG_2256

Come raggiungere Bagnara? Per chi arriva in macchina si percorre l’autostrada A3 Salerno-Reggio Calabria uscita Bagnara Calabra. In aereo gli aeroporti più vicini sono il Tito Minniti di Reggio e quello di Lamezia Terme, tuttavia una volta atterrati bisognerà procedere il viaggio in treno o in automobile. Per chi sceglie il treno, tutti i treni regionali fermano a Bagnara Calabra, per i treni a lunga percorrenza verificare dal sito Trenitalia prima della partenza.

IMG_2288

Non resta che salutarvi al prossimo post e augurarvi…buon viaggio!!!

Scilla

In un luogo intriso di mito e leggenda, sulla Costa Viola in provincia di Reggio Calabria sorge l’antico borgo marinaro di Scilla. Il Castello Ruffo è il punto più alto della cittadina e da qui è possibile godere un fantastico panorama sullo Stretto.

 P_20170810_185920_vHDR_Auto

Che arriviate in treno o in macchina sicuramente la vostra prima tappa sarà la Marina Grande, la spiaggia di Scilla, dove potrete fare il bagno su questo bellissimo mare limpido e trasparente. Si tratta tuttavia di una spiaggia decisamente rocciosa ed il mio consiglio è di portarvi un paio di ciabatte da mare resistenti soprattutto se non siete abituati ai fondali pieni di pietre!

IMG_2372

Proseguendo per la Marina Grande è invece possibile raggiungere Chianalea, il pittoresco quartiere dei pescatori, qui il tempo sembra essersi fermato, un tempo non scandito dagli orologi, ma dalle attività marinare. Salendo a piedi ci si immergerà subito nella realtà locale, piccole casette tutte attaccate, stradine in pietra, fontanelle di buonissima acqua fresca, piccole calette nascoste che sembrano passaggi segreti per il mare.

IMG_2353

Chianalea infatti rappresenta la parte più intima di Scilla da cui è possibile prendersi una pausa dall’allegra euforia della Marina Grande in estate quotidianamente affollata dai tantissimi giovani della provincia di Reggio che hanno proclamato questa spiaggia a preferita!

Il consiglio che vi do nel caso decidiate di trascorrere più giorni a Scilla è di alloggiare a Chianalea in modo tale che la sera possiate riposare in assoluto relax…

IMG_2354

Il pesce è il piatto forte di questa zona perciò assicuratevi di farvi consigliare al meglio dai ristoratori locali sui vari piatti che offre la cucina del luogo. Ultimamente si sta diffondendo anche il pescaturismo, quindi se vi piace vedere come viene pescato il pesce e gustare direttamente il frutto della vostra “fatica” potrebbe essere un’attività di vostro gradimento. Potete informatevi presso l’ufficio del turismo o direttamente dai vostri albergatori su questo tipo d’escursione.

Scilla è un borgo molto visitato sia dai locali che da persone provenienti dal resto d’Italia e dall’estero. Il periodo con maggiora affluenza è quello estivo, sopratutto al sabato e alla domenica Scilla è molto affollata.

IMG_2342

Come raggiungere Scilla? L’aeroporto più vicino è il Tito Minniti di Reggio Calabria, da qui si prosegue in macchina, Scilla ha la sua uscita autostradale. In treno fermano tutti i treni regionali e nel periodo estivo anche i treni a lunga percorrenza. In auto si percorre l’autostrada A3 Salerno-Reggio Calabria, uscita Scilla.

Non resta che salutarvi al prossimo post e augurarvi…buon viaggio!!!

Vibo Marina

Vibo Marina seppur è solo una frazione del capoluogo di provincia Vibo Valentia, è un altro sito della costa tirrenica che merita una presentazione in quanto non costituisce soltanto un’ importante nodo portuale della zona ma è una vera e propria località turistica. Come gran parte delle città che affacciano sul mare, anche Vibo ha il suo lungomare tuttavia una volta giunti fin qua potrete subito notare che la Marina di Vibo non è solo un importante centro turistico ma ospita anche diverse attività industriali anche se le principali sono quelle collegate al porto tra cui spicca il commercio di prodotti ittici.

IMG-20150130-WA0007

 La gran parte di coloro che soggiornano nei paesi vicini giungono fin qua per raggiungere le isole Eolie, quindi non dedicano il giusto tempo per una visita nei dintorni ma per chi sceglie Vibo Marina per un’escursione giornaliera, qual è il periodo migliore per visitarla? La mia risposta è la terza domenica di agosto giornata in cui ogni anno si ripete la bellissima festa della Madonna sul Mare. Ogni anno in onore della Madonna del Rosario di Pompei, la sua statua viene portata a processione nelle acque del porto di Vibo Marina. Questa processione è molto suggestiva in quanto avviene di sera; la statua della Madonna viene riposta su un’imbarcazione ed inizia il suo giro in acqua accompagnata da altre imbarcazioni più piccole illuminate dalle sole lanterne. Il tutto poi si conclude con i fuochi d’artificio, a voler rendere ancora più magico il rientro della Madonna sulla terraferma. Tuttavia seppur si tratta di una festività religiosa, non mancano le occasioni di svago come il girare per il mercatino che si dirama dal lungomare fino alle vie limitrofe del porto dove potrete acquistare di tutto, dal tipico oggetto di artigianato locale al panino con la salamella da gustare con i vostri amici!

IMG_1144

 Vibo Marina è ricca di ristoranti, hotel, negozi e la sua posizione centrale la rende un ottimo punto di partenza per muoversi nei paesi vicini come Pizzo, Tropea o Capo Vaticano. Per quanto concerne la cucina locale, essendo un porto dove puntualmente ogni giorno attracca del freschissimo pesce, il mio consiglio è quello di provarlo! E se avete la possibilità di cucinarvelo da soli recatevi in porto al mattino presto e comprate il pesce fresco che più desiderate! Vibo Marina è raggiungibile in aereo atterrando all’aeroporto di Lamezia Terme, in treno la stazione è quella di Vibo-Pizzo, in macchina è raggiungibile dall’autostrada Salerno-Reggio Calabria, uscita Pizzo Calabro.

IMG-20150130-WA0009

 Non resta che salutarvi al prossimo post e augurarvi…buon viaggio!!!

Tropea

Tropea è una delle tante perle calabre che affaccia sul Tirreno e sicuramente è una delle località di mare più conosciute in terra di Calabria e anche una delle più visitate. La spiaggia libera rispetto al tratto gestito dai privati è veramente piccola perciò il primo consiglio che vi do per godere appieno del bellissimo mare di Tropea è quello di evitare di andare nei periodi di alta stagione, soprattutto durante le prime settimane di agosto che registrano sempre tantissime presenze. Come già detto in precedenza la Calabria gode di un ottimo clima mediterraneo quindi perché rischiare di rovinarsi la vacanza a causa del sovraffollamento?

IMG_3463

Cominciamo la nostra esplorazione tropeana…

Uno dei simboli della città è il Santuario di Santa Maria dell’Isola situato sull’omonimo scoglio e dal quale si gode un magnifico panorama una volta raggiunta la cima! Dalla spiaggia è possibile arrivare a piedi in centro città salendo per delle scale che mettono in collegamento la parte bassa con quella alta. La posizione della città a 60 metri d’altezza a picco sul mare permette di godere di splendidi paesaggi da cartolina. Mentre camminerete tra le antiche viuzze di Tropea non dimenticatevi di fare una visita alla Cattedrale!

IMG_3475

Il prodotto tipico più conosciuto di questa località è la cipolla di Tropea con cui i tropeani insaporiscono i loro piatti della tradizione e ne creano di nuovi come la marmellata di cipolle, che non mancherà spalmata su una buona fetta di pane casareccio durante il vostro aperitivo “Made in Tropea”!

Scan0013

Ma come si arriva a Tropea? La soluzione più pratica anche in questo caso resta l’aereo, il consiglio è quello di prenotare un volo per Lamezia e da qui noleggiare un’auto con cui raggiungere questa località. Per chi viene con mezzo proprio da nord, si percorre l’autostrada Salerno-Reggio Calabria, uscita Pizzo Calabro. Per chi invece proviene dal sud della Calabria l’uscita consigliata è quella di Rosarno.

Non resta che salutarvi al prossimo post e augurarvi…buon viaggio!!!

Pizzo Calabro

Pizzo Calabro è un piccolo paese che affaccia sul Mar Tirreno, nel tratto di costa calabra conosciuto con il nome di Costa degli Dei con un mare dai colori cristallini che non vi faranno rimpiangere le più famose spiagge tropicali in giro per il mondo…

IMG_1202

Pizzo Calabro però non è solo un luogo dove abbandonarsi alla solita vacanza di mare, qui è molto semplice farsi rapire dalla gastronomia locale, la cui punta di diamante, il Tartufo di Pizzo, un dolce artigianale di altissima qualità vi invoglierà a conoscere questo territorio non solo per le sue bellezze paesaggistiche ma anche per la cucina locale fatta di tradizioni e ottimi ingredienti come il pesce freschissimo che puntualmente attracca ogni giorno presso il vicino porto di Vibo Marina…

IMG_1189

E poi arriva la sera dove una passeggiata romantica presso la Marina di Pizzo o un gelato tra amici in Piazzetta saranno l’appuntamento quotidiano al quale non saprete mai dire di no…

IMG_3482

Pizzo Calabro offre spaziose spiagge sia libere che private entrambe con parcheggi custoditi. È facilmente raggiungibile in aereo, la località infatti dista a pochi chilometri dall’aeroporto internazionale di Lamezia Terme dal quale è possibile noleggiare un’ auto. Per chi arriva in treno è sempre consigliabile scendere presso la stazione di Lamezia Terme Centrale. Chi arriva in macchina deve percorrere l’autostrada Salerno-Reggio Calabria e dovrà uscire a Pizzo.

Pizzo Calabro dista a pochi chilometri da Tropea, altra rinomata località turistica calabrese e dal porto di Vibo Marina da cui è possibile salpare per un’escursione alle isole Eolie.

P_20170803_084853_vHDR_Auto

Tra i prodotti locali che potrete portare a casa al vostro rientro è assolutamente da menzionare il tonno. Il periodo di alta stagione è luglio-agosto tuttavia a partire dal mese di maggio fino a fine settembre, inizi ottobre potrete ritagliare del tempo per concedervi la vostra vacanza a Pizzo in quanto il clima mite nel Sud Italia si protrae per un periodo più lungo.

IMG_1194

Non resta che salutarvi al prossimo post e augurarvi…buon viaggio!!!